Ridai luce al tuo sguardo!

viso giovaneL’aging, o invecchiamento, del terzo superiore del volto è un fenomeno naturale che accompagna l’avanzare dell’età. Con gli anni le palpebre e i tessuti del volto tendono a perdere tono e volume e la pelle diventa lassa e perde elasticità perché il collagene si assottiglia e il derma si atrofizza. In genere l’invecchiamento riguarda entrambi i lati del volto, dove un eccesso di cute della palpebra superiore può essere associato alla protrusione di un’ernia di grasso che emerge dal setto orbitario (struttura legamentosa di contenimento). A favorire l’aging sono fattori ambientali come l’esposizione al sole e il fumo, che oltre ad amplificare il processo di invecchiamento riducono l’efficienza dei meccanismi di riparazione dei tessuti. Con l’invecchiamento le palpebre superiori assumono un aspetto cadente per via dell’eccesso di pelle (la cosiddetta dermatocalasi). Le pieghe palpebrali diventano indefinite e possono determinare una riduzione, anche notevole, del campo visivo superiore. Un analogo processo di invecchiamento si verifica anche nelle palpebre inferiori, dove si manifesta con le cosiddette borse.

Il ringiovanimento del contorno occhi Il contorno occhi è da sempre una area di grande interesse, costituendo una zona in cui i segni di invecchiamento possono comparire anche precocemente. Ci riferiamo alle rughe perioculari, a quelle sottopalpebrali e soprattutto alla lassità cutanea soprapalpebrale che determina spesso un cambiamento notevole nell’immagine stessa del soggetto.

Le rughe perioculari, essendo rughe di espressione, trovano il loro trattamento più naturale nel botox e nei filler, quelle sottopalpebrali sono di più difficile trattamento, mentre la lassità palpebrale viene normalmente affrontata con metodiche chirurgiche quali la blefaroplastica.

L’avvento dei laser frazionati non ablativi ha costituito un indubbio progresso in quanto questi laser consentono di ottenere in modo compatibile alla vita sociale una stimolazione del collagene e una riduzione della lassità cutanea, parallelamente ad una riduzione delle rughe sottili.

Questi laser hanno la caratteristica di arrivare in profondità fino al derma reticolare ma di non provocare a differenza dei laser ablativi frazionati (CO2 e erbio) un evidente danno epidermico.  Gli unici effetti collaterali sono l’eritema e l’edema, peraltro compatibili con la vita sociale.

Il trattamento, eseguito con applicazione di una crema anestetica non è doloroso e come prima dicevamo è compatibile con la vita sociale, a differenza del vecchio CO2 ma anche della versione frazionata che comunque comporta l’astensione dalla vita sociale per almeno una settimana.

Leggi le pagine dedicate a Botox e Fillers e Blefaoplastica