Botox e Filler

cosmetic surgeon injecting mid age womanGeneralmente le tecniche le possiamo suddividere in chirurgiche e non chirurgiche. Di regola, all’inizio, per le rughe meno visibili usiamo tecniche meno invasive non chirurgiche che comprendono tecnologia laser, tossina botulinica (botox) e riempitivi (filler)

Il BOTOX alleviera’ le rughe dinamiche, le rughe ai lati degli occhi (le zampe di gallina) e le rughe fra le sopracciglia. Specialmente per le rughe piu’ profonde e glabellari (statiche), gli effetti del ringiovanimento saranno completati dai filler che permetteranno alla pelle di riacquistare la compattezza perduta. I risultati sono individuali e quindi, talvolta, solo dopo piu’ applicazioni possiamo avere un aspetto naturale perfetto.

La tossina botulinica di tipo A e’ una naturale neurotossina prodotta dal batterio Clostridium Botulinum. Nel corpo, la tossina agisce nelle giunzioni neuromuscolari (fra le terminazioni nervose e il muscolo) e paralizza il muscolo. La tossina botulinica purificata si usa gia’ da 20 anni in oftalmologia mentre nella medicina generale si utilizza per il trattamento di alcune malattie e l’emicrania. Nella medicina estetica, il botox si usa in dosi significativamente inferiori per attenuare le rughe del viso e del collo anche se le indicazioni piu’ adatte sono per le rughe attorno gli occhi e le rughe interciliari.

Visto che le dosi sono basse, anche gli effetti collaterali sono rari e lievi o moderati. Il viso dopo l’infiltrazione si può presentare leggermente arrossato o gonfiato dove e’ stata effettuata l’iniezione; occasionalmente ci puo’ essere un piccolo ematoma che pero’ tende a riassorbirsi in pochi giorni.

L’iniezione della tossina botulinica avviene in modo rapido, richiede alcuni minuti a seconda della zona che si tratta, ed è quasi indolore. Nella zona dell’iniezione appare un leggero rossore e una sensazione di bruciore, che scomparirà in poche ore, piu’ raramente il sanguinamento sottocutaneo, che viene assorbito in pochi giorni. L’effetto botox si verifica dopo 3 o 4 giorni, ma si sviluppa completamente dopo un paio di settimane. Dura da 3 a 6 mesi, dopodiche è necessario ripetere la procedura. Iniziamo con dosi inferiori e le adeguiamo a seconda dei risultati raggiunti. La procedura di iniezione filler dura un po’ di piu’, 15 – 20 minuti, perché di solito trattiamo piu’ grandi zone piu’ del viso. Cosi la maggioranza dei filler contiene anestetici percio’ il trattamento e’ indolore. Gli effetti del filler sono visibili subito, il risultato finale dopo qualche giorno. Dura da 6 a 10 mesi. Prima della procedura, non consigliamo l’assunzione di aspirina o altri analgesici non steroidei anche se con questi si riduce la possibilta’ di lividi.

I FILLERS : riassorbibili, semipermanenti o definitivi che siano, sono sostanze atossiche, non allergeniche, di provenienza conosciuta; in particolare, quelli da noi utilizzati, non essendo di origine animale, non richiedono test di reazione cutanea e possono essere impiantati subito. A tutt’oggi, il filler più maneggevole è l’ acido ialuronico una sostanza già presente in natura nelle nostra pelle, ma la cui concentrazione diminuisce fino ad arrestarsi dopo i quaranta anni di età. L’acido ialuronico è un gel viscoelastico, in siringhe da 1 cc., e viene iniettato con aghi sottilissimi (30 G.). È ideale per tutte le rughe sottili (perioculari, anche dette “zampe di gallina”, periocuari cioè le piccole fissurazioni sul lato esterno dell’occhio, glabellari, (posizionate al centro della radice del naso) ma può essere usato anche per rughe profonde e depressioni dei tessuti

La durata nel tempo dipende da molti fattori: grado di idratazione cutanea,trofismo, età della paziente, mimica faciale, tecnica di impianto; generalmente il completo riassorbimento si osserva da 3 a 12 mesi. Si consiglia comunque, almeno nei primi tempi, di eseguire i ritocchi ogni tre mesi evitando il completo riassorbimento del materiale. È tuttavia raro che,nonostante il riassorbimento,la ruga trattata torni come prima, poiche’questi acidi tendono a “ stimolare” la produzione autologa di collagene e acido ialuronico naturale.

Leggi anche: